marzo 19

19 Marzo: festa del pane e della protezione.

Pane - 1Lampodigenio - Blog

Siamo ormai in cammino su una strada che porterà all’annullamento dei ruoli genitoriali in nome della lotta all’omofobia. Oggi è la festa del papà e mai occasione è più corretta per riflettere sul ruolo del padre. Per far ciò mi soffermerò sull’analisi etimologica della parola padre.
Padre ha la stessa origine della parola pane. Entrambe derivano dalla radice sanscrita [pa-] da cui pati che è la forma antica del latino pater che racchiude in sè il significato di nutrimento e protezione.

Chi è allora il padre rispetto a un figlio o alla propria famiglia? E’ il pane, il sostegno ma è anche lo scudo perchè forte. E’ colui che si occupa di sfamare nel senso più pratico del termine ma anche di coltivare per far crescere i propri figli e la famiglia fino a renderli indipendenti ma legati sotto il proprio scudo. Si è padri quindi non per un diritto acquisito ma per una volontà manifesta. Padre è uno status più profondo dell’essere solo genitore (dal latino genitor) che è colui che produce, procrea.

Quale omofobia quindi nel riconoscere un padre e una madre? A voi lascio le considerazioni finali.

A mio padre, al secolo Michele.

A mio padre

Se mi tornassi questa sera accanto
lungo la via dove scende l’ombra
azzurra già che sembra primavera,
per dirti quanto è buio il mondo e come
ai nostri sogni in libertà s’accenda
di speranze di poveri di cielo
io troverei un pianto da bambino
e gli occhi aperti di sorriso, neri
neri come le rondini del mare.

Mi basterebbe che tu fossi vivo,
un uomo vivo col tuo cuore è un sogno.
Ora alla terra è un’ombra la memoria
della tua voce che diceva ai figli:
– Com’è bella notte e com’è buona
ad amarci così con l’aria in piena
fin dentro al sonno – Tu vedevi il mondo
nel plenilunio sporgere a quel cielo,
gli uomini incamminati verso l’alba.

Alfonso Gatto




Copyright © 2014. 1Lampodigenio - All rights reserved.

Posted 19 marzo 2014 by 1LampoDiGenio in category "Generica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.